“In italia gli ospedali cadono a pezzi,in Congo li costruiscono. Qual e' il paese da terzo mondo?” Chiara Castellani intervistata da Noi RomaTV.

Obiettivi raggiunti
10 gennaio 2014

111


Siamo felici di condividere con tutti voi, artefici del risultato, alcuni successi raggiunti e propositi da intraprendere in questo nuovo anno.

Grazie al vostro sostegno siamo riusciti a finanziare 67 borse di studio per l'intero anno scolastico in corso.
Completeremo il progetto ITM (iniziato dall'associazione Fossati) per la realizzazione di aule e della biblioteca.
Abbiamo finalmente ricevuto delibera per avviare i lavori di ristrutturazione di Casa Giuseppe Ricci e Giancarlo Maietta.

 

 La testimonianza di Chiara Castellani a Taranto

Elenco articoli pubblicati da Peacelink

peacelink

A seguire gli articoli pubblicati dall'associazione PeaceLink dopo l'incontro con Chiara Castellani avvenuto presso la città di Taranto.

 
LA TECNOLOGIA CHE SALVA LA VITA
"La tecnologia è buona nell'uso che ne facciamo, cattiva nell'uso che ne facciamo".   http://www.kimbau.org/kimbau/a/39544.html
30 dicembre 2013 - Antonietta Podda


 LA GUERRA ED IL RUOLO DELL'ONU. IL PROGETTO MONUSCO
La missione dell'Onu raccontata da Chiara Castellani.
http://www.kimbau.org/kimbau/a/39543.html
30 dicembre 2013 - Antonietta Podda


LE DONNE: IL FUTURO DELL'AFRICA
Le guerre della vergogna di cui i media non parlano - anni di colonialismo e tratta degli schiavi: se si vuole costruire un cammino di democrazia in Africa si deve partire dalle donne.
http://www.kimbau.org/kimbau/a/39526.html
24 dicembre 2013 - Antonietta Podda



NON FERMARSI DAVANTI AI FALLIMENTI E OSTACOLI, MA RIPARTIRE.
La sua testimonianza registrata e trascritta, durante la presentazione
del libro su Rita Levi Montalcini alla libreria Gilgamesh (Taranto)
http://www.kimbau.org/kimbau/a/39522.html
22 dicembre 2013 - Antonietta Podda

 



Tratto da: PeaceLink - Newsletter "Kimbau"



 

L'altro, un'immensa ricchezza
di Silvestro Montanaro

12.12.13

chiara-e-silvestro-montIeri sera sono stato invitato da quelli di Song Taaba, un pugno di brava gente che si dà tanto da fare nelle lande più drammatiche della Repubblica Democratica del Congo. Sostengono, tra l'altro, l'opera straordinaria di una piccola donna, Chiara Castellani, che da 20 anni spende lì la sua arte medica curando la sua grande e sofferente


 


Unico medico per 150.000 persone sparse in più di 5000 chilometri quadrati funestati da una guerra che non finisce mai e dalle peggiori malattie che la mente umana possa concepire. Chiara era lì, accanto a me ieri sera. Un passerotto di donna, un pugno di ossa e nervi, minuta e ingrigita, ricurva su se stessa. Eppure mi sembrava di avere accanto un gigante. Chiara e' una che parla poco, ma quel poco, ogni parola, è come se scolpisse la roccia più dura di quella straordinaria cosa che è il vivere l'altro, sentirlo parte di se e della propria storia.

Chiara ha salvato migliaia e migliaia di vite umane, ma guai a dirle il bene che ha fatto. È come offenderla. "io, piuttosto, ho ricevuto tanto ". Lei per studio e mestiere è il dottore che fa nascere bambini. E tanti, tantissimi, soprattutto bambine, ha aiutato a sopravvivere a parti in condizioni impossibili e a primi mesi di vita che da quelle parti falciano infiniti piccoli angeli.

Ha dovuto imparare ad esser chirurgo, a causa di quella malattia delle malattie che e' la guerra, che lì in Congo niente e nessuno, soprattutto i potenti del nostro mondo, vuole stroncare pur di derubare quella terra delle sue straordinarie ricchezze minerarie.

E fare il chirurgo in guerra significa purtroppo e spesso amputare. Se non tagli, se non amputi, la cancrena mangerà tutta la vita. Fino a spegnerla. È il suo grande cruccio, la sua pena più profonda. Esser costretta a mutilare, pur di salvare.

Ha messo su cliniche ed ospedali, ha formato migliaia di infermiere ed infermieri. E correndo di qua e di là tra le foreste, in un incidente, e' rimasta mutilata anche lei perdendo il braccio destro. "Mi aiuta a capir meglio il dolore che prova chi, a causa della guerra e dalla guerra, viene storpiato. Da loro, poi, dalla loro straordinaria voglia di vivere ad ogni costo, ho imparato a non piangermi addosso. Si può andare avanti, vivere ed amare anche con un braccio solo".

Chiara di ognuno dei suoi pazienti, soprattutto di quelli che pensa di aver "offeso", ricorda il nome, un pezzo di storia. Sono persone per lei, pezzi di famiglia, non numeri e fredde statistiche. Ed insieme alla sua famiglia da anni grida, inascoltata, al mondo le ragioni vere dell'orrore che regna incontrastato in quel grande angolo di mondo. Rischiando la vita, ogni giorno, ma che importa.

Avrei voluto raccontarla all'opera tra la sua gente. Per ora non sarà possibile, ma non demordo. Avremmo tanto da imparare da questa piccola donna dai capelli grigi come l'argento e dai silenzi che parlano più di mille parole. Una piccola donna capace di sentirsi ricca senza mai avere un soldo in tasca. Ricca di vita e di amore. Riconoscente alla vita e agli altri che desiderano viverla liberi e senza paura, capaci di sorridere anche in mezzo all'orrore.

Le ho detto che c'era strana gente che per esibirsi ai margini del dramma in cui lei ha scelto di vivere, percepisce 700 euro di "spese" giornaliere. Mi ha guardato sorridente.  "Spese? Dalle nostre parti? Ma sei sicuro? Da noi si mangia con 50 centesimi al giorno...700 euro....Sai, Silvestro, con settecento euro metterei su dieci borse di studio. 10 ragazzi e ragazze della mia zona potrebbero divenire infermieri professionali. Ce ne è un gran bisogno, giù da me".

Ieri sera ho sentito il respiro lieve e paziente del mondo. Una musica dolce e forte nello stesso tempo. Quella di una grande anima.
(fonte: http://carlinhoutopia.wix.com/ceraunavolta#!laltro-unimmensa-ricchezza/c1u1)


ULTIME NOTIZIE

SIAMO NOI 2017
Sabato, 25 Novembre 2017
L’intervista “Il Congo è la casa della mia anima e della mia vita” Una donna nata medico, nata per salvare vite umane nei paesi più remoti del pianeta. Chiara Castellani, di ritorno dalla sua... Read More...
IMAGE SAVANA ON THE ROAD
Sabato, 28 Ottobre 2017
SAVANA ON THE ROAD Un medico, Chiara Castellani, chirurgo di guerra, da ventisei anni in Africa, la terra sognata sin da bambina, Kikobo, l'infermiere, colpito dall'Aids con cui ha imparato a... Read More...
un grande abbraccio di bene e di tenerezza a Chiara
Mercoledì, 15 Febbraio 2017
Dal mio corpo cresceranno dei fiori, e io sarò dentro di loro: questa è l’eternità. (Edvard Munch) Le amiche e gli amici di Chiara Castellani si stringono in un grande abbraccio di bene e di... Read More...
IMAGE Sul Congo silenzio complice
Venerdì, 06 Gennaio 2017
Read More...
Radio Impegno
Giovedì, 22 Dicembre 2016
CHIARA CASTELLANI A RADIO IMPEGNOE’ possibile riascoltare la notte delle dott.ssa Chiara Castellani a Radio Impegno una notte scandita da voci, storie, emozioni, coraggio … solidarietà: ... Read More...
Insieme a Chiara Castellani Onlus - Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale, ha sede in Roma, Viale Umberto Tupini n.113, C.F.: 90047140745
Sito ottimizzato da Emanuele Cusimano