#3 DIARIO DI VIAGGIO
LA PRIGIONE 19/10/2015


La vita nel carcere di Kenge, come in altre carceri del mondo, è una lenta tortura. Non esiste recupero nè riabilitazione, ma la pena consiste nella disumanizzazione e nella debilitazione di corpi e menti. Nella sezione maschile c'è chi mangia una volta a settimana, la struttura presenta disumane condizioni igienico sanitarie, ci sono pulci ovunque e l'acqua che viene distribuita spesso è contaminata. Andrea Trivero scrive così a riguardo: 

" ...oppure dei carcerati del villaggio di Kenge a cui lo Stato non dà da mangiare ma solo l’acqua. Chi non ha la famiglia vicino sta morendo di fame. Chiara visita i malati una volta a settimana. Ieri sono entrato nel carcere e sono stato scaraventato indietro di ottant’anni direttamente in un campo di concentramento. Cinque carcerati ridotti a 30 kg che strisciavano verso di noi. I loro occhi non riesco a togliermeli dalla pelle. Ieri pomeriggio abbiamo girato tutto il tempo per recuperare sacchi di fufû, niebè e schenille per loro e così oggi hanno potuto mangiare."

IMG-20151018-WA0013
Riceviamo alcune fotografie ed un video (a seguire) che purtroppo ha subìto dei danni audio.

"Non vedevo l'ora che finissero le batterie della fotocamera per scappare fuori... Nonostante la sua esperienza anche Chiara sembrava non vedere l'ora che la lista dei pazienti terminasse."
Impotenza. Questo è quello che Andrea prova a spiegarci nel resto della conversazione.

Nei prossimi giorni i nostri volontari proveranno ad eseguire alcuni lavori per migliorare le condizioni dell'ambulatorio medico. Garantire un letto almeno per le visite, i medicinali, cibo per coloro che non hanno parenti fuori dalle mura...

 



IMG-20151018-WA0011
Pensavamo fosse più facile raccontarvi le ultime notizie inviate dai nostri volontari ma questa volta siamo stati messi alla prova.
Ci chiediamo come poter descrivere senza troppi filtri e darvi una visione più chiara e vicina alla realtà. Non è facile comunicare tale abbandono umano.  Quello che sappiamo comunicare con certezza è che proveremo sino in fondo a cambiare queste dinamiche, che non lasceremo sola la Dott.ssa Chiara Castellani e faremo di tutto affinchè il Diritto alla Salute possa essere rispettato.



A seguire potete leggere gli altri articoli che parlano del carcere di Kenge.

STORIA D'AMORE O DI ORDINARIA FOLLIA
Kenge, estate 2014

Visitare i carcerati
Carcere Kenge

#2 DIARIO DI VIAGGIO
KENGE 16/10/2015


IMG-20151015-WA0032Ieri pomeriggio la Dott.ssa Castellani ha finalmente accolto i nostri volontari e con loro anche i bagagli fortunatamente recuperati. I farmaci sono stati consegnati e subito utilizzati per alcune emergenze presenti presso il centro Kenge-Kiwani.

"Arrivati a Kenge. Avevamo con noi l'Artesun ed è stato immediatamente iniettato in vena al piccolo Pitciu, da Sabato in coma malarico...ha iniziato ad aprire gli occhi. Ringraziate tutti coloro che hanno donato i medicinali e anche coloro che hanno donato il kit fotovoltaico mobile..." Così ha scritto ieri sera Andrea Trivero allegando alcune foto.

Pitciu è arrivato martedì al centro Dream di Kenge-Kiwani e "Mamma Chiara" non sa ancora se il piccolo ha subìto danni permanenti. Ha aperto gli occhi è un buon segno ma bisogna attendere e sperare.

In attesa dei prossimi aggiornamenti siamo in dovere di inviare un immenso grazie da Kenge a tutti voi sostenitori e sostenitrici di Insieme a Chiara Castellani Onlus.

#1 Diario di Viaggio

Paolo Moro, Andrea Trivero e Marta Fogliano sono arrivati a Kinshasa. Purtroppo con loro non sono arrivati i bagagli che arriveranno ci auguriamo domani. I bagagli contengono principalmente strumenti medicali, farmaci specifici richiesti dalla Dott.ssa Chiara Castellani per curare i malati più gravi e altre donazioni importanti per lo svolgimento della missione. Questo ritardo cambia il programma della missione ma non cambia assolutamente lo spirito dei nostri volontari.

Chi sono i nostri volontari?

IMG 3844

Potremmo rispondere a questa domanda semplicemente scrivendo "persone incredibili" ma desideriamo aggiungere ulteriori dettagli.

Paolo Moro è l'attuale Presidente di Insieme a Chiara Castellani Onlus e da 25 anni è al fianco della Dott.ssa Castellani, se le lampadine dell'ospedale di Kimbau oggi sono accese è anche per merito suo. Grande cuore ed estremo senso pratico. Paolo conosce il Congo nel bene e nel male e la sua esperienza è diventata speranza per molti giovani congolesi.


Terzo viaggio nel Bandundu per Andrea Trivero, anche lui componente della nostra realtà associativa. Volontario per molti anni in Burkina Faso e oggi coordinatore di un'associazione che promuove il valore della pace e si batte contro le discriminazioni, una vita a favore del prossimo  la sua. Un uomo diretto e senza filtri con un'incredibile sensibilità artistica, sue le numerose  fotografie che raccontano i nostri progetti e la Dott.ssa Castellani.

IMG 3865
Marta Fogliano è una giovanissima ragazza che ha deciso di donare un mese del proprio tempo per sostenere la nostra missione. Perito agrario ma soprattutto portavoce di una generazione attiva e piena di speranza. 

Nei prossimi giorni i volontari raggiungeranno la Dott.ssa Chiara Castellani presso Kenge. Qui  sosterranno l'avanzamento dei nostri progetti, effettueranno ricerche sul campo per comprendere le dinamiche locali, documenteranno i risultati e daranno voce alla Dott.ssa Castellani e ai suoi collaboratori.
Ringraziamo Paolo, Andrea e Marta per l'impegno assunto ma soprattutto auguriamo loro un buon viaggio ed un felice ritorno.

Insieme a Chiara Castellani Onlus

 

 

 

L'idroambulanza che diventa realtà 

E' stata varata l'idroambulanza realizzata interamente al porto di Cremona e voluta dalla onlus Forafricanchildren. A breve la partenza per la Repubblica Democratica del Congo. Ad accogliere il battello ci sarà la Dott.ssa Chiara Castellani che provvederà ad organizzarne l'operatività. L'idroambulanza permetterà di raggiungere i villaggi più remoti che si trovano lungo il fiume Congo e garantirà maggiore copertura per i casi di pronto intervento.
Insieme a Chiara Castellani Onlus ringrazia tutti e tutte coloro che hanno partecipato alla realizzazione di questa fantastica iniziativa. Un altro piccolo grande passo a tutela del Diritto alla Salute.

ULTIME NOTIZIE

un grande abbraccio di bene e di tenerezza a Chiara
Mercoledì, 15 Febbraio 2017
Dal mio corpo cresceranno dei fiori, e io sarò dentro di loro: questa è l’eternità. (Edvard Munch) Le amiche e gli amici di Chiara Castellani si stringono in un grande abbraccio di bene e di... Read More...
IMAGE Sul Congo silenzio complice
Venerdì, 06 Gennaio 2017
Read More...
Radio Impegno
Giovedì, 22 Dicembre 2016
CHIARA CASTELLANI A RADIO IMPEGNOE’ possibile riascoltare la notte delle dott.ssa Chiara Castellani a Radio Impegno una notte scandita da voci, storie, emozioni, coraggio … solidarietà: ... Read More...
Siamo Noi - Chiara Castellani, medico missionario
Giovedì, 22 Dicembre 2016
SIAMO NOI - CHIARA CASTELLANI, MEDICO MISSIONARIO Non ci sono parole per ringraziare gli amici e le amiche di SIAMO NOI che hanno reso possibile questo bellissimo intervento su tv2000. Read More...
IMAGE La sciarpa della pace
Giovedì, 22 Dicembre 2016
Read More...
Insieme a Chiara Castellani Onlus - Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale, ha sede in Roma, Viale Umberto Tupini n.113, C.F.: 90047140745
Sito ottimizzato da Emanuele Cusimano